Medicina Anti Aging: la strada per ringiovanire e rimanere giovani

L’invecchiamento non è un fatale declino psicofisico, un’inarrestabile rotolare verso il basso, come una biglia sul piano inclinato. O la vita è una lenta discesa o un’impegnativa ma straordinaria scalata.
La nostra carta d’identità riporta un numero, l’età anagrafica. Ma quello che conta è l’effettiva età biologica: di questa siamo responsabili.
Bellezza, Salute, Armonia, Benessere: l’invecchiamento può esaltarle, non cancellarle, sta a noi!

…e la Medicina Anti Age?

  • Preventiva: mira alla salute, alla longevità, alla qualità della vita, per un benessere psico-fisico.

  • Scientifica e innovativa: sfrutta tutte le nuove conoscenze in campo genetico, genomico, farmacologico, bio-tecnologico.

  • Integrale: studia metodi efficaci per ottimizzare livello nutrizionale, sessuale, cognitivo, motorio ed estetico.

  • Personale e Personalizzata: non si parte da uno schema a cui devi adeguarti, ma si parte da te e dalla tua inimitabile costituzione genetica per elaborare una strategia anti invecchiamento su misura per te.

  • Predittiva e Rigenerativa: grazie ai tests genetici, può predire lo sviluppo di un processo patologico, in qualsiasi cellula dell’organismo ed è capace di intervenire direttamente sui meccanismi di rigenerazione cellulare.

Possiamo quindi prevenire i segni dell'invecchiamento, per vivere una vita più lunga sì, ma soprattutto più sana.

Sappiamo infatti che è possibile scongiurare un invecchiamento precoce della pelle, evitando l’esposizione sconsiderata al sole oppure prevenire molte malattie cardiache, adottando una dieta equilibrata. 

Ma l’invecchiamento è un processo complesso e, ritardare l’insorgere della singola malattia ad esso collegata, non si traduce in un automatico e conseguente rallentamento del processo stesso in toto.

I concetti di invecchiamento e longevità sono differenti. Mettere in atto delle pratiche salutari, come fare movimento o mangiare in modo corretto, incide senza dubbio in modo positivo sulla durata della vita ma non vuol dire che non si invecchia.

L’importanza della Medicina Anti Age risiede invece nell’agire in maniera preventiva, con l’obiettivo di rendere le persone più longeve, mantenerle in buona salute e biologicamente efficienti, al di là dell’età anagrafica e quindi nonostante invecchino.

 

Come strutturare un programma anti-invecchiamento affidabile?

Gli step indispensabili da seguire sono:

Allo stato attuale della ricerca, in materia di rallentamento dell’invecchiamento, l’unica tipologia di intervento nota che potrebbe rivelarsi in grado di ritardarlo, sembra andare nella direzione della restrizione calorica.

Cosa si intende restrizione calorica? Significa che dobbiamo limitare l’apporto di calorie, fornito al nostro organismo attraverso il cibo, commisurandolo all’altezza, al peso forma e all’attività svolta sia con il lavoro che con l’attività fisica.

Una dieta salutare prevede una corretta ripartizione dei macronutrienti, senza rinunce deleterie a carboidrati e grassi (in particolare gli acidi grassi monoinsaturi come l'olio extravergine d'oliva).

Sappiamo che con l’avanzare dell’età, la produzione ormonale scema. Per questo per tanto tempo è stata avvallata l’idea che somministrare delle dosi ormonali supplementari (ad esempio per quanto riguarda l’ormone della crescita o la terapia a base di estrogeni per le donne in menopausa) potesse essere una terapia efficace per contrastare il progredire del processo di invecchiamento, migliorando tono muscolare o libido.

In realtà gli effetti collaterali come aumento di peso, ipertensione e diabete non mancano e in generale il loro effetto sarebbe più paragonabile a quello di una supernova: esplosivo nel miglioramento momentaneo, ma con esaurimento dei benefici in breve termine e potenziale riduzione della durata della vita stessa.

Il contrasto dell’ossidazione e dei radicali liberi

Per produrre energia all’interno delle cellule, il nostro organismo ha bisogno di ossigeno che, come prodotto di scarto, produce i famigerati radicali liberi responsabili dell’invecchiamento. A sua volta però l’organismo si difende dall’attacco dei radicali liberi, utilizzando gli antiossidanti. I cibi ricchi di antiossidanti, come i flavonoidi, non sono sempre presenti in abbondanza nelle diete, tanto che si potrebbe fare ricorso alla nutraceutica, tramite integrazione alimentare. 

Tra i più comuni ci sono i prodotti a base di vitamina A, E e coenzima Q10. Tuttavia, va sottolineato che:

  • innanzitutto il ricorso a integratori antiossidanti è utile ma fermo restando che è necessario prevenire l’esposizione ai radicali liberi che provengono da uno stile di vita errato.

Esercizio fisico

L'esercizio fisico è una vera e propria medicina da assumere ogni giorno.

Uno studio correlato ha infatti evidenziato come, tra persone che hanno raggiunto la soglia dei 100 anni, il comune denominatore consista nel fatto di aver svolto in maniera costante, dell’attività fisica. O perlomeno non aver vissuto una vita sedentaria.

In sostanza, l'invecchiamento è un processo naturale irrisolvibile, al quale non possiamo sottrarci. Ma benché tutti speriamo di vivere a lungo, poco facciamo per farlo. Anzi, spesso lo stile di vita e quello alimentare non sono improntati nemmeno a vivere bene. Non ha senso prolungare la vita fino a cento anni, per dire, se ne devi passare 20 in condizioni menomate. Vivere a lungo sì, ma soprattutto vivere bene.

 

Rimedi Nutrigenetici consigliati

 

La loro produzione avviene in officine italiane, con materie prime certificate e di ottima qualità. Sia i fitoestratti che le piante officinali utilizzate nella produzione degli integratori vengono coltivate biologicamente in filiera certificata ISO 22000 all’interno del Parco Nazionale del Pollino.

Prendine visione e se ritieni possano fare anche al tuo caso acquistali senza timore!

https://www.dna-solutions.it/95-anti-aging

https://www.dna-solutions.it/benessere-quotidiano/128-reishi-plus.html

 ("Il Fungo dell'Immortalità" secondo la medicina tradizionale cinese)

A cura di Antonio Bufalo (naturopata)

Nota bene

Prima di ricorrere all'uso di rimedi naturali ed integratori è sempre bene chiedere il parere preventivo del proprio medico, a maggior ragione se si soffre di patologie, se ci si trova in particolari condizioni (ad esempio, gravidanza o allattamento al seno) e/o se si stanno seguendo terapie farmacologiche. Questo perché anche i prodotti naturali possono interferire con l'azione di farmaci e medicinali, possono causare effetti indesiderati e possono presentare controindicazioni all'uso.

Lezione di yoga per anziani