Happy Family In natura

DEPURAZIONE E BENESSERE DELL’ORGANISMO!

 

L'organismo possiede dei meccanismi automatici con i quali riesce a disintossicarsi, ma se il livello delle tossine è troppo elevato quest'ultimo non è più in grado di autoregolarsi. Vediamo come aiutarlo nella depurazione…

Il benessere dell'organismo è legato anche alla sua capacità di eliminare le tossine, sostanze di scarto che possono formarsi a seguito di processi metabolici interni all'organismo (endogene) o a causa di fattori esterni (esogene).

La depurazione permette di eliminare queste sostanze che, in particolari condizioni ambientali o di accentuato stress psico-fisico, possono accumularsi e determinare disturbi di vario tipo.

È fondamentale lavorare in prevenzione senza aspettare l'insorgenza di gravi disturbi.

Il processo di depurazione avviene attraverso organi filtro, chiamati emuntori, strutture organiche preposte ad eliminare le tossine dal nostro corpo, questi sono: fegato, intestino, reni.

 

Quali sono i vantaggi di un corpo regolarmente disintossicato?...

  • Aumento del livello energetico dell'organismo e migliore lucidità mentale, sintomi frequenti di un corpo intossicato sono infatti stanchezza cronica, poca concentrazione, irritabilità, nervosismo, cefalee...

  • Riequilibrio del sistema immunitario e rinforzo delle nostre difese, liberando il sistema immunitario dal sovraccarico tossinico lo aiutiamo ad affrontare meglio i normali agenti esterni (virus, batteri, funghi,..)

  • Perdita di peso

  • Migliore gestione dello stress e dell'ansia

  • Sonno più tranquillo

  • Pelle più setosa e meno irritata (spesso foruncoli, acne, eczemi, pruriti sono legati a un'intossicazione del corpo).  

 

Quando depurarsi

La primavera e l’autunno sono i periodi chiave per disintossicarsi.

Si consiglia almeno un programma di disintossicazione di due-tre settimane in questi periodi. In primavera, possiamo mangiare più agrumi, insalata cruda e succhi naturali; mentre in autunno possiamo consumare le raccolte stagionali, come mele, uva e tante altre verdure. Molti tipi di frutta e verdura fresca sono appropriati d’estate; all’inizio dell'inverno, invece, è consigliabile fare una dieta a base di riso integrale, verdure e zuppe.

 

Primi passi per una buona depurazione…

Ogni soggetto ha bisogno di tempi e modalità differenti per affrontare un periodo di depurazione, in base al terreno e alle caratteristiche soggettive.

Per avviare un buon programma di depurazione, quindi, innanzitutto occorre diminuire  i sovraccarichi, riducendo l'introduzione di tossine.

Evitare o minimizzare alimenti industrializzati, raffinati e conservati, zucchero e sale raffinato, grassi saturi ed idrogenati, caffè, alcool e fumo, preferendo cibi freschi.

Ridurre il consumo di proteine animali: carne rossa, affumicata (anche biologica), latte e derivati, uova, insaccati, pesce in proporzioni equilibrate.

Scegliere possibilmente cibi freschi e biologici.

Valutare la presenza di intolleranze alimentari, infatti assumere giornalmente alimenti intolleranti senza esserne consapevoli significa assumere materiale riconosciuto dal corpo non come nutritivo ma come un agente esterno che determina un infiammazione cronica e silente soprattutto a livello intestinale.

Rispettare i cicli naturali dell'organismo è importante, esiste un ciclo di eliminazione che avviene principalmente la notte e il primo mattino, fino alla colazione. Per facilitare il lavoro dell’organismo il consiglio più semplice ed efficace è quello di fare il pasto serale il più  leggero e il più presto possibile, per poi il giorno dopo fare una colazione da re, seguita da un pranzo da principe.

Contemporaneamente, occorrerà facilitare il miglior funzionamento dei nostri organi emuntori, deputati alla nostra disintossicazione, ad esempio con l’aiuto di specifici fitocomplessi.

In questi casi, l'uso di alcuni nutraceutici può essere grande supporto ad ogni buon Programma Detox.

…Una delle più valide e recenti soluzioni che ho individuato è rappresentata da alcuni rimedi di ultima generazione, i Nutrigenetici!

La loro produzione avviene in officine italiane, con materie prime certificate e di ottima qualità. Sia i fitoestratti che le piante officinali utilizzate nella produzione degli integratori vengono coltivate biologicamente in filiera certificata ISO 22000 all’interno del Parco Nazionale del Pollino.

Prendine visione e se ritieni possano fare anche al tuo caso acquistali senza timore!

 

Nello specifico, ti consiglio due rimedi da associare, dallo straordinario potere universale di depurazione, rigenerazione delle cellule, attivazione di molte funzioni organiche assieme!

Te ne presento le virtù…

Aloe Arborescens…

L’Aloe è conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà curative e benefiche; è una pianta grassa dalle cui foglie si estrae, tramite lavoro manuale, un succo denso, chiamato anche gel che contiene moltissimi principi attivi. In commercio esistono molte bevande a base di Aloe ma non tutte hanno le stesse proprietà. L’Aloe Arborescens migliore è quella pura, non diluita, ottenuta da foglie selezionate, decorticate a mano e spremute a freddo per la migliore salvaguardia dei principi attivi. La potete anche notare perché in sospensione troverete la parte insolubile, molto ricca di sostanze salutari.

L’Aloe Arborescens si differenzia notevolmente dall’Aloe Vera, perché contiene un numero di gran lunga maggiore di sostanze terapeutiche. L’Aloe fornisce un ricco cocktail di elementi nutritivi la cui azione combinata e l’equilibrio quantitativo con cui sono presenti, producono un effetto molto più potente di quello che si potrebbe avere dall’attività dei singoli componenti.

Tra le varie specie di aloe quella arborescens vanta la più alta concentrazione di principi attivi, maggiore di quella della più comunemente utilizzata aloe vera (barbadensis). Tagliando una foglia ci si accorge subito della grande presenza di acqua di cui è composta (circa il 96%) ma il suo gel è ricco anche di vitamine, minerali, aminoacidi e altre sostanze dal potere antiossidante.

Tutta la ricchezza e la sinergia di principi attivi presenti in questa pianta le forniscono doti antinfiammatorie, che si possono sfruttare sia internamente che ad esempio per lenire problematiche della pelle. Molto interessante poi l’azione depurativa sul corpo dell’aloe accentuata anche dal fatto che questa pianta protegge il fegato riducendo i depositi di grassi (utile quindi contro il colesterolo).

L’aloe arborescens ha la naturale capacità di rafforzare le difese dell’organismo aiutando anche attivamente vista la sua azione antibatterica. Chi assume aloe vede poi migliorare la digestione, accelerare il metabolismo e si assicura una buona dose di sostanze dal potere antitumorale.

Proprietà: depurativa/disintossicante, antinfiammatoria del cavo oro-faringeo e del tratto gastrointestinale (gastrite, ulcera), adattogeno-immunomodulante-immunostimolante, antidolorifica a livello gastrico, antiossidante (antinvecchiamento), antibatterica, antimicotica, antivirale, neurotropa, eutrofizzante del bulbo capillifero (anticaduta), antitumorale diretta e indiretta (*).

I principi attivi dell’Aloe

Zuccheri complessi – in particolare glucomannani – fibra che attenua il senso di fame, riduce l’assorbimento dei grassi e dei carboidrati, impedisce un rapido aumento della glicemia e regola il metabolismo lipidico.

Antrachinoni che stimolano il sistema immunitario e favoriscono la motilità intestinale. Svariate altre sostanze di grande valore nutritivo, antinfiammatorio, antimicotico, analgesico, come sali minerali, vitamine, aminoacidi, acidi organici, fosfolipidi, enzimi, lignine e saponine.

Proprietà del succo di Aloe Arborescens

È un depurativo e facilita l’eliminazione delle scorie tossiche

L’Aloe presa in modo regolare consente al corpo di riequilibrare in modo naturale l’organismo in alcune sue funzioni. La nostra dieta include molte sostanze indesiderate che possono causare sonnolenza e stanchezza. Presa regolarmente, l’Aloe assicura un’ottima sensazione di benessere ed aiuta ad eliminare fattori tossici e scorie circolanti nell’organismo.

Aiuta la digestione e l’intestino

L’Aloe grazie ai suoi mucopolisaccaridi naturali (mannani) e all’assenza di aloina aiuta a combattere l’intestino pigro e a migliorare la regolarità intestinale senza esercitare alcuna attività purgativa o lassativa. L’Aloe riduce il bruciore di stomaco quando ci sono problemi di cattiva digestione, inoltre ha naturali proprietà depurative per l’organismo. L’azione antinfiammatoria, disintossicante e lenitiva dei validi componenti dell’Aloe fanno si che sia un ottimo coadiuvante nei casi di coliti, diverticoliti e disturbi a carico dell’intestino crasso e tenue.

Aiuta l’organismo a difendersi

L’Aloe fornisce un supporto naturale al nostro organismo oltre che con i sali minerali, come zinco, manganese e ferro, con varie altre sostanze ad esempio l’enzima bradichinasi e l’acemannano, nonché una miniera inesauribile di principi attivi. Dal momento che il nostro organismo lavora in continuazione per proteggersi, l’Aloe, con queste sostanze contenute specificatamente nel gel, collabora con un’azione nel complesso attivante e modulante naturale.

Dose giornaliera di minerali

L’Aloe contiene minerali importanti per l’organismo come calcio, sodio, ferro, potassio, cromo, magnesio, rame e zinco. Tutti sappiamo che i sali minerali sono elementi che stimolano i processi enzimatici per il buon funzionamento di molte funzioni corporee e quindi anche dell’equilibrio organico e dello stato di salute nel complesso.

Bere l’Aloe è un modo naturale e salutare per ripristinare le riserve di minerali e oligoelementi del corpo.

Apporto giornaliero di vitamine 

L’Aloe contiene le vitamine A, B1, B2, B12, C ed E, l’acido folico e la niacina. Il corpo umano non sempre riesce a soddisfare il suo fabbisogno di vitamine, soprattutto quando la dieta non è equilibrata o quando gli alimenti non sono in grado di apportare tali nutrienti. E allora integriamo la nostra dieta bevendo regolarmente Aloe!

Contiene aminoacidi e numerosi enzimi

Gli aminoacidi sono elementi fondamentali per i processi di rinnovamento cellulare, per la sintesi delle proteine, sono fondamentali per tutti i processi vitali. Alcuni di questi sono essenziali e non possono essere creati dal corpo. Possiamo trovarli nella pianta di aloe!

Bere regolarmente Aloe permette di mantenere un buono stato di salute rifornendo il corpo in modo naturale con queste preziose sostanze.

Rigenera la pelle

L’Aloe ha proprietà rigenerative della pelle in virtù del fitocomplesso ricco di mucillagini, minerali, vitamine e aminoacidi. La pelle si rigenera ogni 21-28 giorni. Utilizzato sia per via esterna sia interna il gel favorisce una più rapida rigenerazione ed idratazione della pelle per combattere le rughe e l’eccessiva secchezza cutanea.

Può aiutare ad attenuare le infiammazioni

L’Aloe contiene 12 sostanze naturali che hanno dimostrato di poter aiutare l’organismo a combattere le infiammazioni autonomamente. Aloe può anche aiutare le articolazioni e la mobilità muscolare.

9. Procura un’azione lenitiva rapida L’Aloe contribuisce a lenire piccole scottature, tagli, graffi e irritazioni della pelle.

Igiene e salute dentale

L’Aloe è estremamente salutare per la tua bocca e le tue gengive. Portala con te al prossimo appuntamento dal tuo dentista!

Perché funziona?

Funziona fornendo un ricco cocktail di elementi nutritivi, la cui azione combinata ed il cui equilibrio producono un effetto più potente di quello che si potrebbe avere dall'attività dei singoli elementi. Questo perché lavorano come una squadra, potenziando il proprio effetto l'uno con l'altro in sinergia.

Possiede anche qualità adattogene, il che significa che persone diverse ne traggono vantaggi differenti in base a ciò di cui hanno bisogno, perciò i benefici variano da persona a persona. Infine, avendo un potente effetto immunomodulante, è stato efficacemente impiegata per la prevenzione ed il trattamento di diverse forme di cancro e nel permettere una migliore cura chemioterapica, riducendone gli effetti collaterali, e un miglior radio-trattamento, alleviando notevolmente i disturbi più o meno importanti delle parti irradiate. Tuttavia, questo non deve indurre in alcun modo il soggetto a trascurare le cure ufficiali; l'Aloe, in questi casi, può sì essere determinante per il miglioramento definitivo o parziale dell’organismo, ma va sempre considerato come un prodotto coadiuvante all’approccio ufficiale, da impiegare comunque sotto il diretto controllo del medico curante (*).

Dove funziona?

L'Aloe, date le sue qualità nutrizionali e le proprietà antiossidanti, aiuta dapprima a prevenire i danni ai tessuti epiteliali (interni ed esterni: cute e mucosa) e se già sono danneggiati contribuisce al ripristino delle loro migliori condizioni. Gli antiossidanti combattono i "radicali liberi", composti instabili prodotti dal nostro metabolismo, che si possono anche trovare negli inquinanti ambientali. Si pensa che siano responsabili di varie patologie e che siano implicati nel processo di invecchiamento.

Come funziona?

Grazie ai suoi componenti nutritivi, promuove la crescita cellulare e quindi facilita la guarigione. Molte persone che assumono l'Aloe affermano di provare una sensazione di benessere - si sentono semplicemente meglio, più calmi e meno ansiosi. Questo può essere dovuto all'effetto dell'Aloe sul sistema immunitario che diventa più equilibrato ed efficiente nella difesa dell'organismo dagli attacchi esterni.

In conclusione…

L'Aloe non è una panacea per tutti i mali e non c'è niente di magico in essa. Ha efficacia soprattutto sul tessuto epiteliale e sul sistema immunitario. Questo è largamente sostenuto da testimonianze evidenti, dato che migliaia di persone, durante i secoli, hanno riferito dei benefici riscontrati per vari disturbi della pelle e in caso di disordini dell'intestino. Dopo una regolare assunzione di Aloe, ci sono stati miglioramenti anche in problematiche derivanti da problemi del sistema immunitario, respiratorio, muscolo-scheletrico e dell'apparato digerente. L'Aloe può perciò giocare un ruolo complementare nel trattamento di molti disturbi.

Per prendere visione del rimedio consigliato clicca qui:

https://www.dna-solutions.it/benessere-quotidiano/38-aloe-gel.html

Miele Biologico + Limone Biologico …

Questa associazione è pensata per donare alla tua acqua un sapore irresistibile e numerose proprietà benefiche. La freschezza del limone, unita alla dolcezza avvolgente del miele, rende la bevanda gradevole in ogni stagione.

E’ l'alleato di tutta la famiglia per idratarsi in ogni momento, in modo salutare e con tanto gusto!

Moltissime persone ricorrono già al bicchiere di acqua tiepida e limone a stomaco vuoto, ma questa abitudine, a lungo andare, può comportare l'erosione dello smalto dentale. Inoltre il limone da solo non ha tutte le proprietà benefiche che avrebbe se fosse unito al miele, alimento preziosissimo per la salute.

Abbiamo quindi scelto di abbinarli in un unico prodotto, versatile, pratico e salutare, con questi due ingredienti naturali e biologici. Perfetto per essere aggiunto all'acqua in qualsiasi momento e per portare a tutte la famiglia i benefici di entrambi gli ingredienti.

Il miele Millefiori

Il miele è ricco di sali minerali e di sostanze antiossidanti e, sotto il profilo nutrizionale, il miele millefiori risulta proprio il più ricco e completo. Piccole dosi di miele, assunte quotidianamente, hanno dimostrato di possedere proprietà importanti per la salute ed il benessere tra cui:  miglioramento del benessere di stomaco e intestino con particolare efficacia negli stati di costipazione; diminuzione dei sintomi da allergie stagionali; miglioramento dei sintomi influenzali; diminuzione delle infiammazioni; miglioramento dell'aspetto di pelle e capelli; depurazione del fegato.

Il Limone

Il limone è una preziosissima fonte di vitamine, in particolare di vitamina C: 100 grammi di limone fresco ne contengono ben 40 mg. Per il suo alto contenuto di vitamina C, il limone è noto come antiossidante naturale ed è un alleato nella prevenzione e nel trattamento di sintomi influenzali, nella prevenzione dello scorbuto e nel trattamento di manifestazioni emorragiche (epistassi, gastroraggie, enteroraggie, ematurie).

Una quotidiana integrazione di miele e limone ha il vantaggio di:

  • aiutare a combattere le affezioni bronchiali e polmonari, la tosse cronica, l'ipersecrezione di muco i disturbi comuni come il mal di gola ed il raffreddore;

  • aiutare a combattere la stitichezza: contrariamente a quanto si pensa, bere acqua, miele e limone a digiuno aiuta a combattere la stipsi favorendo l'idratazione del colon con conseguente stimolazione dell'evacuazione;

  • facilitare la digestione: il limone stimola le secrezioni gastro epatiche e pancreatiche, promuovendo la digetione degli alimenti complessi. Inoltre si comporta da antiacido ed è quindi utile nelle dispepsie. A ciò si uniscono le proprietà antinfiammatorie del miele, che protege da eventuali infezioni intestinali che possono disturbare la digestione o compromettere l'assorbimento dei nutrienti.

  • aiutatare a ridurre l'iperviscosità sanguigna e ad incrementare i fattori di protezione vascolare.

  • favorire il peso forma: il limone contiene la pectina che promuove il senso di sazietà e riduce quindi l'appetito.

  • Inoltre regolarizza il metabolismo influenzando le ghiandole endocrine e stimola la diuresi.

  • aiutare a purificare il sistema linfatico; un sistema linfatico stagnante può causare  costipazione, disturbi del sonno, alta o bassa pressione sanguigna, stress ecc...

  • donare lucentezza alla pelle e mantenere la giovinezza delle cellule: il limone e il miele purificano il sangue favorendo la produzione di nuove cellule

  • aumentare le difese: il limone agisce da attivatore dei globuli bianchi deputati alle difese dell'organismo. Svolte azione di contrasto dei radicali liberi.

Per prendere visione del rimedio consigliato clicca qui:

https://www.dna-solutions.it/linea-honey/133-honey-lemon.html

 

Modalità d’uso:

 

Si consiglia un trattamento detox base di almeno tre settimane (21 giorni), assumendo ogni mattina, a digiuno, e prima di andare a letto, un bicchiere di acqua tiepida con un cucchiaino del rimedio Miele/Limone cui aggiungere 40 ml (circa due tappini) dell’Aloe Arborescens sopra indicata.

 

Per qualsiasi dubbio o per avere maggiori dettagli sull’uso personale da farne, non esitare a contattarmi, cliccando su: https://www.salutesolidale.org/colloquio-gratuito

 

A cura di Antonio Bufalo (naturopata)

 

 

Nota bene

Prima di ricorrere all'uso di rimedi naturali ed integratori per rafforzare le difese immunitarie è sempre bene chiedere il parere preventivo del proprio medico, a maggior ragione se si soffre di patologie, se ci si trova in particolari condizioni (ad esempio, gravidanza o allattamento al seno) e/o se si stanno seguendo terapie farmacologiche. Questo perché anche i prodotti naturali possono interferire con l'azione di farmaci e medicinali, possono causare effetti indesiderati e possono presentare controindicazioni all'uso.