COME DIGERIRE BENE...


Le regole d'oro per digerire senza problemi

Si digerisce bene quando i cibi che compongono i pasti non richiedono processi digestivi fra loro contrastanti o addirittura opposti.

Vediamo allora le incongrue associazioni di alimenti che occorre evitare:

· ¨Proteine con amidi, in particolare la pasta bianca con la carne: sia insieme, sia prima una e poi l'altra. E' stato dimostrato infatti che quando si ingerisce la carne c'è una precoce secrezione di succo fortemente acido nello stomaco che provoca un'inefficienza o addirittura un arresto della digestione degli amidi.

· ¨Proteine con altre proteine diverse come carne e latte, carne e uova, uova e formaggio. Anche nello stomaco ci sono momenti diversi di secrezione acida secondo i tipi proteici. Inoltre i latticini, poiché "cagliano", avvolgono le particelle di carne ritardandone la digestione.

· ¨Frutta e dolci sia con amidi sia con proteine, perché i primi hanno un effetto inibitore del succo gastrico pregiudicando la digestione dei secondi.

· ¨Cibi e bevande acide sia con proteine sia con amidi e cioè aceto, limone, succhi di frutta, frutta acida (come per esempio mele, pere, arance), bevande zuccherate e acidule, non si devono consumare durante o dopo i pasti perché inibiscono la secrezione acida.

· ¨Grassi animali (soprattutto cotti) con alimenti proteici e cioè panna, burro e verdure fritte con la carne, perché si rallenta considerevolmente la digestione.

· ¨Vino e birra. Queste bevande non andrebbero consumate in forma sistematica ad ogni pasto ma preferibilmente con piatti a base di proteine animali come carne e pesce e non con la pasta o altri amidi.

· ¨Il modo più semplice per evitare gli inconvenienti per le associazioni incongrue è che ogni pasto sia costituito da un unico piatto di base e cioè o il cosiddetto primo (pasta, riso, minestra), oppure il secondo (carne, pesce, uova, formaggio) con contorni di verdura cotta o cruda.

· ¨Consumate pane integrale o a lievitazione naturale anche ad ogni pasto stando attenti a non esagerare perché potrebbe anche costituire un pasto a sé. Sarebbe opportuno che il pane integrale, così come i cibi integrali, venissero consumati nella colazione del mattino, la sera e nei giorni di riposo dal lavoro perché il pranzo dei bar o nelle mense spesso non permette l'attenzione sulle incongrue associazioni.

· ¨Al risveglio, alla colazione del mattino, possono essere consumati i cibi la cui associazione è stata sconsigliata col piatto di base dei pasti principali, in particolare frutta (stando attenti a non associare frutta acida con quella dolce). Consumare la frutta al mattino ha il vantaggio di favorire lo svuotamento dello stomaco dagli eventuali residui del pasto della sera precedente.

· ¨La frutta dovrebbe essere assunta prima degli altri alimenti, o da sola cioè prima dei pasti poiché non necessita di digestione vera e propria passando abbastanza velocemente nell'intestino dove vengono assorbite le vitamine e gli enzimi di cui è ricca.

· ¨Assolte dai medici ormai da tempo, le spezie non causano disturbi digestivi, anzi consentono di arricchire di minerali i cibi e di riequilibrare più o meno la loro acidità. Per esempio, la curcuma rende il sugo di pomodoro neutro e quindi più adatto a condire la pasta; lo zenzero facilita la digestione della carne; il peperoncino ostacola le fermentazioni, quindi il meteorismo, i gonfiori postprandiali e le eruttazioni acide.

Il Benessere della Mente, del Corpo e dell’Anima: accedi gratis da…

https://www.salutesolidale.org/

78 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti