COME VIVERE NEL MOMENTO…


COME VIVERE NEL MOMENTO…

Vivere nel momento non è sempre facile. Talvolta la nostra mente è affollata da pensieri di rimpianti passati e di ansie inerenti agli eventi futuri, e di conseguenza fatichiamo a goderci il presente. Se hai difficoltà a vivere nel momento, puoi trovare aiuto nelle semplici strategie qui condivise...

- Inizia con dei piccoli passi!

Anche se sei tentato di revisionare completamente la tua vita, comprendi che, per iniziare a vivere nel momento, non è necessario stravolgere eccessivamente il tuo modo di vivere.

Inizia invece a incorporare nel tuo stile una nuova abitudine alla volta e, solo quando senti di averla fatta tua, passa alla successiva.

Per esempio, anziché provare a meditare per 20 minuti già al primo tentativo, inizia meditando per non più di tre minuti al giorno. Incrementa il lasso di tempo in modo graduale, mano a mano che inizi a sentirti più a tuo agio durante la meditazione.

- Durante le attività di routine, nota i dettagli sensoriali.

Imparare a vivere nel momento può essere parte integrante del normale svolgimento della vita quotidiana. L'essere consapevole può essere facilmente incorporato nella tua routine, semplicemente ponendo in evidenza i dettagli sensoriali delle tue azioni. Concentra la tua attenzione su suoni, odori, percezioni, sensazioni e immagini che derivano dai tuoi gesti abituali.

Per esempio, la prossima volta che ti lavi i denti, nota il profumo del dentifricio, il rumore emesso dallo spazzolino che sfrega contro i denti e la sensazione che ne deriva.

- Quando la tua mente tende a vagare, dirigila dove desideri.

È assolutamente normale che la mente tenda a divagare, ma se vuoi vivere nel momento, hai bisogno di mantenerla concentrata sul presente. Quando noti che il tuo cervello inizia a vagare altrove, dirottala nuovamente sul presente con delicatezza. Riconosci il fatto che ti stai distraendo dal qui e ora senza però giudicarti in alcun modo.

Non agitarti se noti che la tua mente inizia a vagare nel passato o nel futuro. È normale che lo faccia di tanto in tanto. Accetta semplicemente che si stia prendendo una breve vacanza e riportala delicatamente nel momento presente.

- Scegli un segnale di attenzione.

Nei momenti frenetici, ricordarsi di rimanere consapevole non è sempre facile. Un segnale di attenzione, per esempio un filo legato intorno al polso, un segno fatto a penna sulla mano o una monetina inserita nella scarpa può aiutarti a ricordare di restare consapevole. Ogni volta che lo noti, interrompi per un istante quello che stai facendo e accorgiti di ciò che ti circonda.

Il segnale di attenzione può anche derivare dal mondo esterno, è il caso per esempio del gesto di bere una tazza di tè, di vedersi riflessi in uno specchio o di infilarsi le scarpe.

Con il passare del tempo inizierai a ignorare il segnale perché ci avrai fatto l'abitudine. A quel punto, dovrai sostituirlo con un altro.

- Modifica la tua routine.

L'essere eccessivamente abitudinario potrebbe impedirti di riuscire a vivere nel momento. Cambiare i tuoi comportamenti è un modo per riuscire a diventare più consapevole. Puoi optare per dei cambiamenti semplici, per esempio percorrendo una strada diversa per andare al lavoro, modificando il modo in cui ti presenti alle persone o alterando leggermente il tuo racconto preferito. Spesso apportare dei piccoli cambi a una delle tue abitudini quotidiane può essere sufficiente a renderti più consapevole dell'ambiente che ti circonda. Prova a cambiare direzione durante la tua passeggiata serale o aggiungi un nuovo rituale alla routine che precede il momento del sonno.

- Impara a meditare.

La meditazione è un ottimo metodo per allenare il cervello a vivere nel momento. Quando mediti, ti impegni a notare i pensieri che si affacciano alla tua mente per poi lasciarli semplicemente andare. Imparare a meditare richiede tempo, pratica e valide indicazioni, pertanto la cosa migliore che puoi fare è iscriverti a un corso e affidarti a un maestro. Se nella zona in cui vivi non sono disponibili delle lezioni, puoi affidarti all'ascolto di un CD.

Per compiere i primi passi nel mondo della meditazione, individua un luogo tranquillo e assumi una posizione comoda. Puoi sederti su una sedia o su un cuscino, a gambe incrociate. Chiudi gli occhi e concentrati sul tuo respiro. Mentre ti focalizzi sulla tua respirazione, cerca di non lasciarti distrarre dai tuoi pensieri. Lasciali semplicemente apparire e poi allontanarsi.

Senza aprire gli occhi, osserva il mondo che hai intorno. Presta attenzione a come ti senti. Che suoni stai udendo? Senti qualche odore? Che cosa provi a livello emotivo? E a livello fisico?

Imposta una sveglia dall'allarme non invasivo per sapere quando smettere. Il consiglio è di iniziare con una meditazione breve, da 5 minuti, e di incrementare gradualmente il tempo della pratica.

Informa i tuoi familiari che stai meditando e chiedi di non essere disturbato.

Antonio Bufalo


P.S.

Vi ricordo che tutti i VIDEO-CORSI sulla crescita interiore e l'auto-guarigione olistica presenti sul nostro portale (più di 100 ore di formazione!) sono accessibili a titolo completamente GRATUITO!

Scoprite come fare … CLICCATE QUI’ per prenderne visione >>>

https://www.salutesolidale.org/corsi

80 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti